SHOP NOW
Categories

No products in the cart.

CEEDO SKINCARE

acido mandelico

ACIDO MANDELICO: SPECIALE ma SCONOSOCIUTO

acido mandelico
L’acido mandelico si estrae dalle mandorle

Rughe, acne, punti neri e opacità sono solo alcune delle imperfezioni curabili con l’acido mandelico.

Cos’è l’acido mandelico e perché è così gettonato nelle skincare routine?

L’acido mandelico, come quello glicolico (qui puoi trovare il nostro articolo), è un alfa-idrossiacido (AHA) ed è estratto dalle mandorle. Amato e apprezzato per le sue spiccate proprietà anti-age e purificanti, è considerato il più delicato acido ad azione esfoliante presente nel mondo della cosmesi ed è per questo motivo che lo troviamo spesso all’interno di creme viso, esfolianti e prodotti schiarenti. La sua particolare delicatezza lo rende adatto a tutti i tipi di pelle, anche quelle più sensibili.

Un grande alleato di bellezza

I benefici accertati sull’epidermide sono decisamente interessanti ed evidenti:

  • Promuove la produzione di collagene, la principale proteina presente nel tessuto epidermico. Rende la pelle più compatta e soda grazie al suo effetto anti-age.
  • Accelera il ricambio cellulare grazie alla sua delicata azione esfoliante che rimuove le cellule morte. Il risultato è una pelle immediatamente più liscia e luminosa.
  • Regola la produzione di sebo e contrasta la comparsa dell’acne.
  • Schiarisce le macchie scure dovute all’iperpigmentazione fino al 50% (se usato costante per 1 mese)

Quale concentrazione scegliere?

Quando si utilizzano cosmetici contenenti acido mandelico, la cui concentrazione è solitamente tra il 10-15%, si consiglia l’utilizzo di questi prodotti massimo 2-3 volte a settimana.

Se invece il vostro obiettivo è quello di fare un peeling all’acido mandelico, allora scegliete una concentrazione al 30%. Vi basterà applicarlo con un batuffolo di cotone sul viso deterso e asciutto, lasciarlo agire per qualche minuto e risciacquare abbondantemente. Evitate le zone più delicate come contorno occhi e contorno labbra. Potete ripetere il trattamento ogni 20 giorni circa. Non scordatevi di ristabilire il giusto livello di idratazione tramite l’utilizzo di una crema idratante.

L’acido mandelico con concentrazione al 50% viene utilizzato solo dai professionisti (centri estetici e dermatologi) ed è indicato per svolgere peeling chimici che garantiscono una pulizia profonda della pelle. Spesso viene abbinato ad altre sostanze per potenziare la sua azione nei trattamenti mirati a ridurre acne, punti neri e dermatiti seborroiche.

Effetti collaterali e controindicazioni

Nonostante l’acido mandelico sia ben tollerato da tutti i tipi di pelle, è sempre consigliato consultare il proprio dermatologo prima di procedere con qualche particolare trattamento viso.

Le controindicazioni sono poche e, generalmente, di lieve entità. È possibile che compaiano arrossamenti, pruriti e irritazioni. Per la maggior parte delle volte si tratta di lievi irritazioni che tendono a risolversi da sole nel giro di qualche giorno. Sarà sufficiente ridurre le applicazioni a 2-3 volte a settimane per vedere la pelle normalizzarsi. Qualora la situazione non migliori, consultate subito un dermatologo.

Spedizione gratuita in Italia con ordini superiori a € 49,90 - Free shipping to Europe with orders over €150
Spedizione gratuita in Italia con ordini superiori a € 49
×
0
IL TUO CARRELLO
  • No products in the cart.