SHOP NOW
Categories

No products in the cart.

CEEDO SKINCARE

NON BUTTARE NULLA: LA SECONDA VITA DEI PRODOTTI COSMETICI

buttare

Quante volte vi è capitato di comprare un prodotto, avere aspettative altissime e, dopo averlo provato, restare tremendamente deluse e con il desiderio di buttare via tutto?

A me davvero tante (purtroppo!). Da quando ho imparato a conoscere gli ingredienti e a leggere gli Inci sono diventata ancora più selettiva. Nel mio armadietto del bagno ho scoperto di avere un sacco di cosmetici pieni di “schifezze” chimiche e così li ho accantonati. Parliamo anche di marche molto famose ed estremamente care. Ricordate che non è il prezzo che fa la qualità di un prodotto.

Spesso la tentazione di buttare questi cosmetici dalla finestra è tanta ma, facciamo un bel respiro e vediamo insieme come poterli recuperare.

Sicuramente anche voi avete qualche prodotto che non vi entusiasma, che non è perfetto per il vostro tipo di pelle, che non vi piace o che semplicemente vi ha stufate.

Ecco, non eliminatelo. In questo post vi illustrerò gli utilizzi alternativi dei cosmetici che scegliamo di non utilizzare più. Diamo a tutti una seconda possibilità.

L’unica raccomandazione che vi do è quella sempre di testare l’utilizzo dei prodotti sugli oggetti provando ad usarne una piccolissima quantità su una zona ristretta, proprio come se dovessimo fare un test allergenico sulla nostra pelle.

Deodoranti spray con alcol o antitraspiranti. Potete riutilizzare i deodoranti che vi causano bruciore (perché contengono alcol) come profumatori per il bagno o per piccoli ambienti. Quelli che contengono triclosan, un antibatterico molto dannoso, possono essere spruzzati sui bordi esterni di finestre e porte come repellenti per i piccoli insetti (avete capito bene! Come repellenti! Pensate a che roba ci spruzziamo addosso senza saperlo).

Ottimi anche per deododare il Wc e le scarpe.

Tonici a base alcolica e struccanti aggressivi. Nulla di più fastidioso di uno struccante che fa bruciare gli occhi o di un tonico che fa pizzicare la pelle. Provate ad utilizzarli per pulire i pennelli del trucco: vi basterà passarli con un po’ di lozione e poi sciacquarli per un attimo sotto l’acqua tiepida. Il risultato sarà eccellente.

Burro cacao a base petrolchimica. Mamma mia quanti ce ne sono sul mercato! Non ne avete nemmeno idea. Il brutto di questi burro cacao è che ti danno una sensazione fasulla di idratazione e morbidezza, per poi seccarti estremamente le labbra, obbligandoti ad applicare un’altra dose di prodotto dopo poco tempo, creando un infinito loop continuo. Se applicati su talloni e arco plantare fungono da protettori per prevenire la comparsa di fastidiose vesciche (ve lo posso assicurare perché io lo uso sempre quando acquisto delle scarpe nuove). Perfetto anche per ammorbidire le cuticole prima di una manicure o come protettivo per evitare che la pelle si macchi con le tinte per capelli.

Creme viso con siliconi. Quando scoprite di avere in casa una crema estremamente ricca di siliconi potete utilizzarla per le zone del corpo meno sensibili, come ad esempio i gomiti e i piedi. Un altro uso interessante è quello di impiegarle come ingrediente base per effettuare uno scrub viso (basta aggiungere dello zucchero, del sale o del caffe). Altro impiego ben più curioso e da testare caso per caso è quello di usarle per pulire lampadari, mobili in legno e articoli di pelle come borse e cinture. Fate sempre la prova su un angolino prima di procedere.

Balsami per capelli con paraffina o etossilati. Seccano, lasciano i capelli crespi o addirittura troppo unti e pesanti. Cosa fare di questi prodotti? Potete sciogliere una piccola quantità in un secchio di acqua tiepida e utilizzarli per pulire i mobili in maniera profonda ma delicata. Molto adatti da utilizzare al posto della crema depilatoria per radere gambe e ascelle.

Shampoo troppo aggressivi. Quando vi ritrovate con uno shampoo pieno zeppo di siliconi e petrolati potete riutilizzarlo in svariati modi: per pulire spazzole, pettini e altre accessori del bagno oppure diluito con acqua per pulire i pavimenti o auto e scooter.

Olii viso/corpo/capelli ricchi di petrolati. L’unico possibile riutilizzo è quello di impiegarli per lucidare l’acciaio o mobili in legno. Utilissimi per lubrificare porte cigolanti, cerniere inceppate e serrature bloccate.

Salviettine struccanti con inci negativo. Perfette da tenere in borsa per pulirsi le mani quando non abbiamo la possibilità di lavarle o per rimuovere la polvere dai mobili.

L’unica cosa che non potete mai e poi mai riutilizzare sono le creme solari. Erroneamente qualcuno le impiega come crema idratante corpo ma tenete presente che dopo 8-10 mesi dall’apertura, oltre a perdere di efficacia, si ossidano. Quindi, se non vogliamo arrecare uno stress inutile alla nostra pelle, buttiamoli direttamente nel cestino.

Spedizione gratuita in Italia con ordini superiori a 49€
This is default text for notification bar
×
0
IL TUO CARRELLO
  • No products in the cart.