SHOP NOW
Categories

No products in the cart.

CEEDO SKINCARE

ACIDO GLICOLICO: A COSA SERVE E COME SI USA

In passato lo abbiamo soltanto nominato mentre parlavamo del suo fratellino, l’acido mandelico (clicca qui per vedere l’articolo). Oggi dedichiamo un articolo soltanto a lui, all’acido glicolico.

L’acido glicolico è un acido esfoliante appartenente alla categoria deli alfa-idrossiacidi AHA molto presente in natura, come ad esempio in mele, uva, agrumi e canna da zucchero, perfetto per rinnovare l’aspetto della pelle e renderla più luminosa e compatta.

Adatto generalmente ad ogni tipo di pelle, escluse quelle estremamente sensibili, trova grandi applicazioni nella rimozione delle cellule superficiali dell’epidermide, stimolando il rinnovamento e il ricambio cellulare.

FUNZIONI E CONCENTRAZIONI

Le applicazioni dell’acido glicolico dipendono principalmente dal tipo di concentrazione.

Concentrazioni che si aggirano sul 4-5% presentano un’azione molto idratante. Dal 6 al 10% si parla invece di azione esfoliante e levigante. Per quanto riguarda concentrazioni maggiori ci si deve rivolgere sempre a dermatologi o esperti del settore in quanto si va a spaziare nel campo del peeling dermatologico, indicato per il trattamento di cicatrici, fenomeni acneici o macchie solari.

UTILIZZO E IMPIEGO

I trattamenti ad alte concentrazioni di acido glicolico sarebbero da eseguire, approssimativamente, a cadenza mensile per lasciare il tempo alla pelle di rigenerarsi e ripararsi. Trattamenti troppo frequenti possono portare all’assottigliamento cutaneo e ad una sensibilizzazione eccessiva. Per quanto riguarda i cosmetici invece, l’applicazione dipende sempre dall’entità del problema che si vuole trattare: possono essere sufficienti due applicazioni alla settimana per problemi di lieve entità. Non esistono comunque particolari controindicazioni all’utilizzo eccessivo dei cosmetici contenenti acido glicolico in quanto, come detto in precedenza, presentano concentrazioni tollerabili e sicure.

QUANDO USARLO 

Trattandosi di un acido esfoliante, è sempre meglio utilizzarlo la sera in quanto può irritare leggermente la pelle e indurre fotosensibilizzazione. Proseguite la beauty routine con una crema idratante o una maschera notturna per riequilibrare i livelli di idratazione. Se percepite un leggero pizzicore dopo l’applicazione è del tutto normale e svanisce nel giro di pochi minuti. Qualora compaiano rossori o la sensazione di fastidio si protragga nel tempo, sospendete immediatamente il trattamento e intervenite con prodotti lenitivi.

Se invece eseguite peeling dermatologici a concentrazioni superiori del 10%, ricordatevi di evitare l’esposizione solare per almeno 24/48 h e di applicare comunque una protezione solare alta nei giorni successivi.

FAI DA TE?

Come già anticipato, se trattiamo concentrazioni di acido glicolico in concentrazioni maggiori al 10% è sempre sconsigliato fare le piccole chimiche. Meglio affidarsi a mani esperte per evitare spiacevoli conseguenze. Via libera all’applicazione di creme e prodotti cosmetici con concentrazioni minori.

Se utilizzate l’acido glicolico per la prima volta, iniziate a testarlo solo su una piccola porzione di viso e vedete come reagisce la pelle. Se temete che la vostra pelle sia troppo sensibile e possa avere fastidiose irritazioni, potete optare per l’acido mandelico.

Ora che sapete come e quando applicare l’acido glicolico non vi resta che provarlo e appurare con i vostri occhi i grandi effetti che può avere per il benessere della nostra pelle.

Spedizione gratuita in Italia con ordini superiori a 49€
This is default text for notification bar
×
0
IL TUO CARRELLO
  • No products in the cart.